Come chiedere lo sconto quando compri una cucina e non doverti pentire del tuo acquisto dopo pochi anni.

Per la prima volta nella storia un mobiliere ti svela come si costruisce il prezzo di una cucina e come chiedere lo sconto per ottenere il massimo dal tuo acquisto 

 

ATTENZIONE: non leggere questo articolo può portarti a pagare di più i tuoi mobili o ancora peggio, pagarli di meno, e correre il rischio di avere problemi dopo. 

 

Ciao, sono Arduino Zanelli di Moby Arredamenti,

ieri durante la pausa pranzo ero con un amico, Alessandro responsabile vendite di un grande mobilificio vicino Bergamo, che ha avuto il coraggio raccontarmi una storia terrificante. 

Ho subito pensato a te e preso spunto per scrivere questo articolo. 

Il lavoro di Alessandro è molto importante, perché verifica le trattative chiuse dai suoi venditori, e controlla che i conti tornino alla perfezione (sconti compresi).

Mi ha raccontato il suo disagioquando alcune volte deve richiamare il cliente per annullargli l’ordine, perché il venditore (durante la trattativa) gli ha concesso troppo sconto.

Per me è un modo di lavorare inconcepibile.

 

Conosco bene il settore dell’arredamento perché ci lavoro da oltre 29 anni e situazioni come queste ne ho viste tante. Pensa che ho gestito oltre 35.000 trattative e pochissime volte i clienti NON mi hanno chiesto lo sconto.

Nel nostro settore è normale chiederlo, fa ormai parte della trattativa di vendita, e come tale il cliente se lo aspetta.

Non è invece normale che un venditore conceda sconti in base al suo umore e decida di aumentare lo sconto SOLO per vendere più velocemente.

Ma Arduino, da quello che scrivi sembra che bisogna preoccuparsi dello sconto?

No, non è lo sconto che deve allarmarti. Ma la reazione del venditore alla TUA richiesta di sconto.

Ti faccio subito degli esempi, così puoi vedere in quale ti riconosci:

  1. Il cliente timido, che non riesce a chiedere lo sconto e si accontenta del preventivo dato
  2. Il cliente negoziatore, che ha la trattativa nel sangue e cerca di spuntare sempre il prezzo più basso
  3. Il cliente coraggioso, che alla fine della trattativa, titubante, chiede: ma un po’ di sconto?

Bene, sappi che in qualunque modo tu chiederai lo sconto, ti troverai davanti sempre questi 4 modelli di venditori:

  1. Il venditore che ‘ci prova’. Cioè ti dice un prezzo più alto sperando che tu non gli chieda uno sconto. Se non lo fai ti ritrovi ad aver pagato la cucina più del suo valore (quindi avrai sprecato i tuoi soldi perchè non hai confrontato con altre offerte).
  2. Il venditore negoziatore. Asseconda la tua voglia di “mercanteggiare” e accetta le tue richieste di sconto aggiuntivo, fino a quando ti dirà STOP.
    Con questa tattica ti illude di aver fatto un affare. Però potresti anche aver pagato di più. Infatti ora il venditore ti metterà fretta per concludere la vendita, e tu non avrai modo di confrontare con altre proposte.
  3. Il venditore che usa lo sconto come ‘mezzo’ per convincerti a comprare.
    Questi venditori dicono un prezzo più alto, per poi abbassartelo con uno sconto ‘fantastico’ ma ad una condizione… devi comprare subito, altrimenti niente sconto!
    In questo caso paghi anche ‘il giusto prezzo’ ma senza aver tempo di confrontare la tua cucina con altre proposte.
  4. Il venditore che ti dice fin da subito il prezzo REALE e lo SCONTO.
    Lo scopo di questi venditori è SOLO farti acquistare la tua cucina ideale e renderti un cliente soddisfatto.

Da Moby Arredamenti troverai solo questi ultimi venditori, per un motivo ben preciso:
“non vogliamo che sia SOLO il prezzo ad influenzare la tua scelta”

Perchè sappiamo molto bene, che ci sono tanti dettagli da valutare quando compri la cucina, che, se trascurati, possono farti pentire dell’acquisto, anche dopo pochi anni. 

E’ evidente, dallo schema, come qualsiasi approccio utilizzi per chiedere lo sconto, troverai sempre venditori che vogliono vendere a tutti i costi, e con l’unica arma a loro disposizione:
il PREZZO più basso.

Tu mi dirai: 

” Ma Arduino, io non amo contrattare sul prezzo …però voglio anche risparmiare… cosa posso fare? ”

Il mio consiglio è di leggere attentamente questo articolo perché ti darò la soluzione …

 

Ecco a cosa puoi andare incontro se il tuo obiettivo è comprare la cucina SOLO al prezzo più basso e perché DEVI preoccuparti delle conseguenze

 

Se acquisti una cucina al prezzo più basso di quello che ‘avresti dovuto’, sarai molto contento appena uscito dal negozio, ma lo sarai molto meno quando inizieranno i problemi…

Il prezzo è come il Karma: se non paghi il giusto, da qualche parte pagherai.

A cosa mi riferisco?

Questi che ti elenco sono i problemi più frequenti riscontrati da clienti, che hanno acquistato cucine nei mobilifici con il prezzo più basso:

  • prodotti diversi da quelli scelti durante il progetto.
    alcuni di questi mobilifici (come da testimonianze online), quando si rendono conto di aver fatto uno sconto eccessivo, sai come rimediano?
    Uno dei modi più veloci è sostituire qualche “pezzo” con uno ancora più economico, sperando che il cliente non se ne accorga.
  • montaggi frettolosi con squadre di operai esterne al mobilificio.
    qualcuno di questi mobilifici, per risparmiare, affidano il montaggio dei mobili a squadre di operai pagati a giornata. Capirai bene quanta fretta e poca cura, ci metteranno per montare la tua cucina.
    Se sei fortunato buon per te. Ma se, ad esempio, si dimenticano di sigillare il lavello, rischi già dopo 1 mese di trovarti il piano di lavoro gonfio d’acqua.
    Per non parlare di cassetti montati storti, pensili fuori squadra, solchi sul muro, graffi evidenti sulle porte e anche sui mobili nuovi.
  • ritardi nella consegna. Poichè le aziende produttrici (quelle low cost) devono risparmiare sui costi, anche il trasporto è tra questi.
    Le spedizioni degli ordini, dalla fabbrica, verso il negozio dove hai acquistato, partono con dei grossi camion che devono essere pieni per poter partire, ed economizzare il trasporto. Così il tuo ordine rimane fermo nei loro magazzini in attesa di accorparli ad altri.
    Si arriva alla conclusione che più questo camion tarderà a riempirsi, più rischierai di ricevere la tua cucina in ritardo.
  • servizio di progettazione senza persone competenti. Un venditore non è un Interior Designer.
    Se vuoi progettare la TUA cucina ideale e non una qualsiasi, è fondamentale essere affiancato da un professionista; perchè ascolta e interpreta le tue esigenze, e punta il dito sui dettagli che non avresti mai guardato. Sono i dettagli che ti evitano di commettere gli errori nelle scelte.
    Questo professionista è l’arredatore.
  • elettrodomestici che si guastano di frequente perchè non sono affidabili.
    Un bravo venditore, però, dovrebbe informarti e tenerti alla larga da alcuni marchi che hanno percentuali maggiori di malfunzionamenti.

Per evitarti queste spiacevoli conseguenze, da Moby Arredamenti abbiamo ideato un appuntamento composto da 7 passi.

Si chiama Scelta Sicura e ti aiuterà nella scelta della tua Cucina Ideale.

Sarai affiancato da un arredatore che ti illustrerà i dettagli e le caratteristiche a cui dare maggiore attenzione per evitarti problemi e inutili costi aggiuntivi.

Diventerai un CLIENTE CONSAPEVOLE e sarai in grado di scovare le insidie che potrebbero nascondersi nelle offerte degli altri mobilifici.

L’appuntamento in 7 passi ti farà diventare un investigatore privato, e le cucine per te, non avranno più segreti:

  1. Conoscerai infatti tutti i dettagli, anche quelli invisibili, che sono spesso la causa delle tantissime insidie dopo l’acquisto
  2. Ti renderai conto cosa significa avere un servizio di progettazione curato da un arredatore perchè prenderà spunto dalle tue idee e dalle tue esigenze e ti darà consigli come solo un professionista può fare
  3. Conoscerai subito il tuo SCONTO perchè te lo comunicheremo all’inizio dell’appuntamento.
    Per noi è fondamentale farti risparmiare, ma ancor di più focalizzare la tua attenzione sulla cosa più importante: la scelta di ogni singolo pezzo e la progettazione della tua cucina
  4. Sarai sicuro che nessuno ti farà pressioni per acquistare subito perché non vogliamo metterti NESSUNA FRETTA. Devi avere tutto il tempo per valutare il progetto e confrontarlo con altre proposte
  5. Sceglierai l’elettrodomestico sulla base di un report che produciamo noi ogni anno, in cui sono evidenziati il numero delle vendite per ciascun marchio, con il relativo numero di assistenze fatte. Questo ti farà capire quale elettrodomestico è VERAMENTE AFFIDABILE

 

Se ti senti pronto a diventare un CLIENTE CONSAPEVOLE puoi prenotare SCELTA SICURA CLICCANDO QUI

Se invece non sei ancora convinto, ti consiglio di leggere le prossime righe perchè ti descriverò come i mobilifici costruiscono il prezzo finale delle cucine…

 

Ti svelo quale politica adottano i mobilifici quando costruiscono il prezzo di vendita delle cucine per renderti l’offerta irresistibile

 

Qualsiasi mobilificio quando crea il prezzo di vendita delle cucine, analizza ogni costo che interviene durante tutto il processo.

Ognuna di queste voci aumenta o diminusce il prezzo di vendita:

  • il prezzo del singolo prodotto. Dipenderà dalla fascia di prezzo dei mobili che il mobilificio ha deciso di trattare (low-cost, fascia medio-bassa o fascia alta)
     
  • costi fissi di gestione attività, come affitti, bollette, stipendi, ecc.
     
  • costi relativi alla progettazione. Il mobilificio deciderà quanto è importante (per lui) questa fase nel processo di acquisto, per affidarla a semplici venditori o ad Arredatori.
     
  • costi dei montatori. La scelta può ricadere su ditte di operai esterne (che non hanno nessuna specializzazione e quindi più economici) oppure formare e specializzare dipendenti direttamente all’interno delle case produttrici
  • lo sconto che il mobilificio applicherà al tuo preventivo

Adesso ti faccio un esempio pratico per dimostrarti come i mobilifici creano l’offerta IRRESISTIBILE.

Se un negozio vuole differenziarsi dalla concorrenza SOLO per i prezzi più bassi, prima di tutto sceglierà di vendere mobili low-cost e poi avrà altri 2 modi per risparmiare:

  1. risparmiare sui montatori, rivolgendosi a squadre esterne di operai, perché assumere dei dipendenti gli costerà molto di più.
  2. risparmiare sul servizio di progettazione delegando questa parte ai venditori, ma quasi sempre, NON hanno esperienza in merito

In questo modo il prezzo della cucina subirà un forte ribasso, ma starai anche acquistando un servizio meno professionale.

Noi di Moby Arredamenti siamo andati oltre. Abbiamo analizzato le testimonianze dei clienti insoddisfatti degli altri mobilifici per individuare le falle di mercato. Abbiamo così introdotto alcuni servizi di garanzia, perchè abbiamo capito che il nostro cliente non vuole solo acquistare una cucina, ma anche avere la certezza che tutto andrà nel verso giusto, senza intoppi.

Ecco come abbiamo integrato la nostra proposta:

  • il servizio post-vendita.
    Perchè il lavoro non finisce dopo che tu firmi il contratto e aspetti i montatori a casa. Inizia un lavoro di monitoraggio continuo con le case produttrici per assicurarci che il tuo ordine sia consegnato nei tempi che ti abbiamo promesso e come lo abbiamo progettato. Senza nessuna sorpresa. D’altronde ci mettiamo noi la faccia con te.
     
  • l’assistenza gratuita a vita.
    Avrai sempre a disposizione le nostre squadre di montatori specializzati per risolvere piccole imperfezioni o assestamenti del mobile, ante e pensili che vanno fuori squadra per un carico eccessivo o anche semplici problematiche legate all’usura del prodotto
  • la progettazione con Interior Designer” qualificati.
    Perchè sappiamo quanto è importante affidare la progettazione a Professionisti e non a semplici venditori.

 

ATTENZIONE: Moby non ti costerà di più, anche con queste garanzie aggiuntive.
Siamo perfettamente in linea con le quotazioni dei nostri concorrenti, semplicemente perchè dopo anni di studio siamo riusciti ad ottimizzare tutti i processi interni all’azienda, che come risultato hanno aumentato la soddisfazione dei clienti senza aumentare i prezzi finali.

Per dimostrarti che quando ti racconto dei problemi che i clienti hanno con gli altri mobilifici, mi baso su fatti realmente accaduti, ti riporto la storia di Francesca, cliente inconsapevole, che ha pubblicato la storia sul suo blog personale… 

 

La storia di Francesca, una cliente che voleva il massimo sconto e ha trovato il venditore che lo ha concesso.
Ma si è pentita amaramente di averlo chiesto.

 

La politica del prezzo con il massimo ribasso rende sempre felice il cliente. Ma rischia di farlo arrabbiare dopo, al momento della consegna.

Sai perché ti dico questo? Perché utilizzo tantissimo internet per capire come si evolve il mondo dell’arredamento e quali sono le maggiori problematiche del settore, soprattutto quelle legate alle lamentele dei clienti. Trovo sempre ottimi spunti per migliorare la soddisfazione dei miei clienti.

Per curiosità ho cercato su google: mobili montati male

Mi sono messo le mani nei capelli per le brutte notizie trovate, una quantità enorme di articoli su blog specializzati, in cui utenti hanno postato lamentele in merito a montaggi poco professionali e rivenditori latitanti, specialmente su:

  • prodotti diversi da quelli scelti durante il progetto
  • montaggi frettolosi, che sono causa di infiltrazioni d’acqua per fessure non sigillate, cassetti montati storti e pensili fuori squadra
  • danni provocati per incompetenza o fretta, ai muri, alle porte, a mobili già esistenti e addirittura ai nuovi mobili
     

Quello che però ha attirato la mia attenzione è stata questa testimonianza, che ti copio integralmente, così come l’ho trovata sul blog.
La testimonianza reale di una ragazza, Francesca, che si è fidata della proposta molto conveniente di un venditore: 

“…avevo l’esigenza di non spendere troppo, ma volevo anche affidarmi ad un’azienda di buon livello perchè, mi avevano detto, più della cucina in se la cosa importante è il montaggio. Mi sono quindi rivolta al marchio ..xxx.. tramite un rivenditore autorizzato di Trezzano sul Naviglio (MI).  

E’ stato un grosso errore. 

La cucina è stata montata male, il disegno di progettazione era sbagliato (misure prese male dai loro addetti, assemblaggio di pezzi incompatibili tra loro), alcune maniglie erano difettose, il top non è stato sigillato bene vicino al lavello e piano cottura. 

Nessun problema, direte voi.
Una volta riscontrati i problemi si telefona al rivenditore che immediatamente si dedicherà con tutto il suo impegno a risolvere gli inconvenienti, visto il suo interesse ad avere una clientela soddisfatta e la propria reputazione intatta, giusto? 

Non proprio, infatti è passato un mese e la mia cucina è esattamente come è stata montata la prima volta. “

 

Ovviamente non è una recensione che riguarda noi, anzi approfitto per ricordarti la nostra pagina Facebook dove troverai tantissime recensioni che testimoniano come Moby Arredamenti lavora in modo trasparente e cristallino. 

Immagino che non ti farebbe piacere incappare in situazioni come quella di Francesca, appena descritta, ed è per questo che da Moby Arredamenti puoi prenotare un appuntamento diverso rispetto agli altri mobilifici. 

E’ un appuntamento UNICO perché non lo troverai da nessun’altra parte. Si chiama SCELTA SICURA.

E’ un appuntamento composto da 7 passi, che ti guideranno per diventare CLIENTE CONSAPEVOLE, in cui i nostri Arredatori ti guideranno nella scelta della tua cucina ideale, analizzando e scegliendo con te, ogni singolo dettaglio, anche quello più invisibile, che farà veramente la differenza rispetto a qualsiasi altro progetto.

Con Scelta Sicura godrai di tutti questi vantaggi: 

  • tour guidato nella nostra esposizione di 3.000 Mq, nel quale vedere decine di cucine ambientate da cui prendere spunti e idee per la progettazione
  • il progetto della tua cucina curato e realizzato con un Interior Designer e non da un semplice venditore
  • l’assistenza gratuita a vita per aiutarti a risolvere piccole imperfezioni o assestamenti del mobile, ante e pensili che vanno fuori squadra per un carico eccessivo o anche semplici problematiche legate all’usura del mobile
  • il progetto 3D della tua Cucina Ideale, che porterai via con te anche se non confermi l’acquisto, per poterlo guardare con calma
  • il preventivo definitivo in cui è indicato il Massimo Sconto Sostenibile e quindi il tuo risparmio
  • Riceverai tutte le informazioni tecniche che ti servono per evitare errori nella scelta della tua cucina
  • Eviterai di perdere tempo vagando per decine di negozi alla ricerca della giusta idea per progettare la tua cucina


Moby Arredamenti non costa di più, rimarrai stupito anche dal prezzo, in linea con i nostri concorrenti.
Siamo riusciti a preparare un’offerta così articolata e ricca di servizi e garanzie aggiuntive perché abbiamo ottimizzato tutto il ciclo di lavoro per condensarlo nei 7 passi che mettiamo a tua disposizione durante l’appuntamento.

Per prenotare SCELTA SICURA puoi CLICCARE QUI 

 

Un caro saluto 

Arduino Zanelli 

Responsabile vendite Moby Arredamenti 

 

P.S.: …scusa dimenticavo di dirti una cosa importantissima, quali sono i rischi che puoi evitarti prenotando l’appuntamento SCELTA SICURA:

  1. eviterai di andare allo sbaraglio da un mobilificio all’altro cercando idee e spunti, perchè avrai ben chiari gli strumenti per fare (anche in autonomia) una SCELTA CONSAPEVOLE
  2. non sarai più in balia dei venditori il cui scopo è SOLO venderti una cucina qualsiasi, senza preoccuparsi se è veramente adatta per le tue esigenze

Per prenotare SCELTA SICURA puoi CLICCARE QUI 

mobilificio brescia
moby mobilificio brescia
  • Via E. Fermi, 52 - Gussago, Brescia
  • info@mobyarredamenti.it
  • Tel. / Fax. +39 030 310449
  • Mobile +39 328 8871379
  • Lun/Sab 9-13 / 14-20 Dom 15-20

7 Step per Scegliere la Tua Cucina

Prima di comprare una Cucina, segui questi semplici 7 step e in pochi minuti avrai chiaro qual è la cucina ideale per te. Impara a ragionare come un Interior Designer e non farti fregare dai Venditori di Cucine.

Stai acquistando una Cucina e sei ancora indecisa su quale modello e marca di Cucina scegliere?